Panama Papers: stretta del governo Usa sulle società offshore

di Alberto Battaglia
6 Maggio 2016 11:55

Il governo statunitense sta elaborando un nuovo quadro normativo che renda la vita più difficile a quanti intendano mascherare la propria identità identità dietro quelle società utilizzate come “scatole vuote” a fini illegali, quali l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. Lo hanno annunciato alcuni funzionari dell’amministrazione Obama. “Fondamentalmente il nostro sistema finanziarsio non dovrebbe fornire ai ricchi l’opportunità di porre uno scudo ai propri asset. Nessuno dovrebbe poter nascondersi nell’ombra per evitare i propri obblighi legali”, ha affermato ali reporter Wally Adeyemo, advisor del governo per l’economia internazionale.
La Customer due diligence, questo il nome del progetto di legge, richiederà banche, broker e altre istituzioni finanziari di verificare le indentità delle persone fisiche che controllano le società che aprono conti sospetti, come quelli emersi dal recente scandalo dei Panama Papers.