Panama Papers: anche Oxford e Cambridge investono off-shore

10 Novembre 2017, di Alessandra Caparello

Si allarga l’inchiesta sui Panama Papers e secondo il Guardian sono coinvolte anche le università di Oxford e Cambridge hanno investito decine di milioni di sterline in fondi offshore, e anche in una joint venture per sviluppare esplorazioni petrolifere e perforazioni in alto mare.

Secondo i documenti, entrambe le università investirono in società di private equity con base nel Dalware alle isole Cayman. In particolare Oxford ha investito 3,4 milioni di dollari (2,6 mln di sterline) in una società di private equity, la Coller International, mettendoli in due fondi separati, mentre Cambridge ha investito 1,7 milioni di dollari.