12:57 giovedì 26 Settembre 2019

Pagamenti elettronici, CNA: “Tassare il contante è una risposta rozza e impropria”

La diffusione dei pagamenti elettronici non passa dalla tassa ai prelievi al bancomat. Così la CNA commentando le ultime novità che il governo starebbe valutando di far entrare nella legge di bilancio 2020.

“L‘utilizzo di banconote e monete rappresenta un onere improprio di circa 8 miliardi l’anno che grava su consumatori e imprese. Ma tassare il contante è una risposta rozza e impropria rispetto all’obiettivo di un sistema dei pagamenti più snello e meno costoso. Incentivare in modo efficace i sistemi di pagamento elettronico vuol dire promuovere misure decisive come la drastica riduzione delle elevate commissioni sui pagamenti di piccola entità, l’accelerazione degli investimenti per la diffusione delle infrastrutture digitali e  l’abbattimento dei costi per cittadini e imprese sulle carte prepagate e i bancomat”.

Breaking news

19/04 · 17:40
Piazza Affari recupera sul finale e chiude a +0,12%

Finale poco mosso a Piazza Affari, in rimonta rispetto all’apertura. Termina una settimana volatile, con focus su tensioni geopolitiche

19/04 · 14:48
Bper: assemblea soci nomina nuovo cda, via libera anche a dividendo

Via libera dei soci Bper al nuovo cda e al dividendo

19/04 · 14:44
American Express: EPS sopra le attese nel 1Q 2024

American Express ha chiuso il primo trimestre con ricavi sostanzialmente in linea con le attese e utili per azione sopra le aspettative

19/04 · 12:33
Crediti deteriorati: Borgosesia, avvio negoziati in esclusiva per acquisire OneOSix

Borgosesia ha avviato negoziazione esclusiva per acquisire OneOSix, società specializzata nell’acquisto e gestione di crediti deteriorati

Leggi tutti