Padoan: “Il successore di Draghi non è detto sia Weidmann”

21 Febbraio 2018, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il successore di Mario Draghi? Non è scontato che sia Weidmann. Così il ministro delle Finanze Pier Carlo Padoan nel corso di una intervista a La7 .

“Dovremo sempre essere grati a Mario Draghi perché, con le sue decisioni allora prese con grande coraggio politico, è stata salvata la moneta unica. Se si fosse seguita la regola meccanica come chiesto da altri, non sarebbe successo”.