PA, statali fannulloni: stipendio sospeso e risarcimento danni

21 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) –  Sospensione di 48 ore dal servizio e dallo stipendio e risarcimento alla Pubblica Amministrazione per il danno di immagine arrecato. Queste le pesanti sanzioni per i fannulloni nel pubblico impiego messe nero su bianco nel decreto al vaglio del Consiglio dei Ministri.

“L’eventuale condanna non può essere inferiore a sei mensilità dall’ultimo stipendio in godimento, oltre interessi e spese di giustizia”, si legge nella bozza del decreto. Per quanto riguarda l’altra novità in caso di licenziamento, si prevede la possibilità di richiedere al dipendente di risarcire anche il danno d’immagine procurato all’amministrazione, legando il risarcimento alla “rilevanza del fatto per i mezzi di informazione”.