Oms, origine animale del coronavirus resta la teoria più probabile

21 Aprile 2020, di Alberto Battaglia

“Tutte le evidenze disponibili suggeriscono che il virus ha un’origine animale e che non è manipolato o costruito in un laboratorio o altrove”: lo ha detto la portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità, Fadela Chaib, nel corso di una conferenza stampa a Ginevra. Il commento avviene a poca distanza dall’apertura di un’indagine statunitense nella quale viene ipotizzato il coinvolgimento di un laboratorio cinese di Wuhan nella nascita del coronavirus che poi si sarebbe diffuso nella medesima regione. “E’ probabile che il virus abbia un’origine animale” ha detto la portavoce dell’Oms, aggiungendo che “certamente” c’è stato un ospite animale prima che il Covid-19 infettasse l’uomo.