Olimpiadi: finale sotto la pioggia a Rio, Shinzo Abe si veste da Super Mario

22 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Si è conclusa sotto una pioggia battente la cerimonia finale delle Olimpiadi di Rio 2016: un saluto rivolto al sol levante, visto che i prossimi giochi saranno organizzati a Tokyo nel 2020. A far sorridere è proprio la comparsa sulle scene del premier nipponico Shinzo Abe, con in testa il berretto di Super Mario, una delle icone del videogiochi giapponesi. Dopo Federica Pellegrini, porta le insegne del nostro Paese il vice campione di beach volley Daniele Lupo, i cui secondo posto arriva un anno e mezzo dopo la diagnosi di un cancro. L’Italia lascia Rio de Janeiro con 8 ori, 12 argenti e 8 bronzi al collo, eguagliando il numero di medaglie vinte nella scorsa edizione dei giochi a Londra.
Hanno fatto un po’ di rumore due assenze illustri per il Paese organizzatore, quella di Pelè, il mito del calcio brasiliano, e quella delle presidente ad interim Michel Temer duramente criticato nella comparsa dello scorso 5 agosto.