Ocse, tagliate ancora stime crescita mondiale

9 Novembre 2015, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – L’Organizzazione di Sviluppo e Cooperazione Economica (Ocse) ha ridotto ancora una volta le previsioni sulla crescita mondiale, che sono scese al +2,9%.

L’Ocse ha citato un “ulteriore pesante rallentamento” nelle economie dei mercati emergenti e un deterioramento delle attività commerciali.

All’interno del blocco dei Brics, sempre secondo l’Ocse, a essere particolarmente in crisi è il Brasile, che sta facendo i conti con una recessione proofonda.