Ocse: speranza da superindice anticipatore ma a ritmi diversi nei vari paesi

14 Gennaio 2021, di Alessandra Caparello

Dopo lo shock dettato dal coronavirus, la ripresa prosegue nell’area Ocse, ma a ritmi diversi. Così emerge dal superindice di dicembre calcolato dall’Ocse, che anticipa l’andamento dell’economia rispetto ai trend nei 6-9 mesi a venire.

Ritmo di crescita stabile per l’area euro nel suo insieme, così come per gli Stati Uniti e il Giappone.