Obamacare, Repubblicani vincono la loro prima battaglia legale

13 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

La magistratura americana, rappresentata dal giudice distrettuale Rosemary Collyer, ha accolto un ricorso di alcuni membri del Congresso del partito Repubblicano, i quali avevano reclamato l’incostituzionalità dell’Obamacare relativamente ai poteri dell’esecutivo sulla spesa pubblica. Il giudice ha disposto che l’amministrazione non possa spendere, senza il via libera del Congresso, miliardi di dollari di fondi federali per l’erogazione dei sussidi a beneficio degli assicuratori privati, come previsto dalla riforma della sanità nota, appunto, come “Obamacare”.
I sussidi agli assicuratori è stato congegnato come compensazione agli sconti che la riforma impone loro per i pazienti meno abbienti. La decisione del giudice aggiunge dubbi sul futuro dell’Obamacare, ma non avrà effetto immediato: è atteso un appello da parte dell’amministrazione.