Nexi, in rosso il debutto in Borsa: è la maggiore Ipo d’Europa nel 2019

16 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Debutta oggi in Borsa Nexi, società che offre servizi e infrastrutture per il pagamento digitale per banche, aziende, istituzioni e pubblica amministrazione, guidata da Paolo Bertoluzzo e non è un avvio positivo. Con 2 miliardi e 300 milioni di capitale collocato si tratta al momento della maggior Ipo del 2019 in Europa.

È la terza Ipo di grande peso del settore dei pagamenti digitali nella regione in meno di un anno di tempo, a dimostrazione del crescente appeal delle attività finanziarie non tradizionali. A inizio seduta le azioni della matricola, fondata meno di due anni fa, facevano segnare una flessione del 5,4% a 8,514 euro, rispetto ai 9 euro del prezzo di collocamento. Al momento, a metà giornata, il calo è del 7% a 8,366 euro.