12:24 martedì 19 Maggio 2020

Nasce K-Y-D, il braccialetto per il distanziamento sociale amico della privacy

Un braccialetto Bluetooth che, attivato e indossato dalla persona, vibra ogni volta che rileva un dispositivo analogo nelle immediate vicinanze, con intensità via via crescente in relazione al diminuire della distanza. E’ K-Y-D (Keep Your Distance) un dispositivo che nasce dalla volontà di Rethink Future, realtà fondata da Stefano Di Persio e Giuseppe De Federicis. L’obiettivo è rendere la sicurezza accessibile ai privati e alle aziende, fornendo a basso costo un dispositivo efficace che rileva la distanza tra i soggetti che lo indossano: evitando i contatti ravvicinati si riduce il rischio di contagio.

“Accessibilità, sicurezza e sostenibilità sono alla base di K-Y-D, dal momento che il prezzo è contenuto, non vengono memorizzati dati personali e che il braccialetto, opportunamente sanificato, può essere riutilizzato in tutta sicurezza”, afferma l’azienda in una nota.

Breaking news

12/07 · 17:43
Piazza Affari chiude a +0,8% al termine di una settimana positiva

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,8%. Focus sui prezzi alla produzione Usa e le trimestrali delle banche americane

12/07 · 17:28
Lufthansa scivola a Francoforte dopo la revisione al ribasso delle previsioni sugli utili per il 2024

Lufthansa ha rivisto al ribasso le previsioni sugli utili per il 2024, prevedendo un utile operativo rettificato inferiore alle aspettative iniziali. La compagnia aerea tedesca ha anche annunciato l’avvio di un programma di turnaround completo per affrontare le sfide attuali.

12/07 · 16:23
Inflazione stabile in Italia per il 2025-2026: le previsioni di Bankitalia

Bankitalia prevede che l’inflazione al consumo si manterrà su livelli contenuti, con un tasso dell’1,1% quest’anno e poco più dell’1,5% nel biennio 2025-26. La disinflazione è più lenta nei servizi, specialmente nel turismo.

12/07 · 16:17
Wall Street apre in rialzo: Dow Jones a +0,32%, S&P 500 guadagna lo 0,14%

Wall Street apre in lieve rialzo, sostenuta dai risultati delle trimestrali bancarie e dai dati sui prezzi alla produzione. L’inflazione mostra segnali contrastanti, alimentando l’ottimismo su un possibile taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Leggi tutti