Mozioni su modifiche dell’Italicum oggi al voto in aula

21 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Le mozioni presentate in parlamento per la modifica della legge elettorale Italicum saranno votate questo pomeriggio in aula; a partire dal testo presentato dal Sinistra italiana, che punta eliminare i punti cui si ravvisano (secondo i proponenti) “evidenti profili d’incostituzionalità”. Negli ultimi giorni il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha invitato le opposizioni a presentare le proprie proposte di modifica in un segno di apertura che sottende la consapevolezza che, all’interno dello stesso Pd, molti non vedono di buon occhio il “combinato disposto” di Italicum e riforme istituzionali. Verrà votato oggi anche il documento d’indirizzo presentato ieri dal Movimento 5 Stelle che propone una nuova legge elettorale di tipo proporzionale che preveda le preferenze.
La mozione comune della maggioranza con la quale “la Camera si impegna ad avviare nelle sedi competenti una discussione sulla legge 6 maggio 2015 n.52, al fine di consentire ai diversi gruppi parlamentari di esplicitare le proprie eventuali proposte di modifica della legge elettorale” è stata definita stamane, ma ha deluso la minoranza dem. Chiedevamo “che ci fossero impegni precisi, a partire dai riferimenti temporali”, si dice dalla sinistra Pd bersaniana, “non a caso non ci siamo limitati alle critiche verbali, ma abbiamo depositato una nostra proposta di legge sul mattarelum 2.0”.