Morte Giulio Regeni: spunta colpevole. Al Sisi sacrifica 007

6 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

IL CAIRO (WSI) – Forse la svolta nel caso di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano trovato morto in Egitto due mesi fa. Atteso per oggi l’arrivo a Roma di una delegazione di inquirenti egiziani con le duemila pagine di documenti finora raccolti e un nome.

Secondo le ultime indiscrezioni, il nome che l’Egitto porterà all’Italia è quello del generale Khaled Shalaby, l’alto ufficiale della sicurezza nazionale incaricato del caso Regeni già condannato nel 2003 da un tribunale di Alessandria per aver torturato a morte un uomo e falsificato i rapporti della polizia ma reintegrato dopo la sospensione della sentenza.