Morgan Stanley: trimestrale meglio del previsto, male invece trading Bond

19 Luglio 2017, di Daniele Chicca

La banca Morgan Stanley ha registrato un risultato migliore del previsto nel secondo trimestre ma le attività di trading nell’obbligazionario, come anche per le altre big di Wall Street, hanno fatto fatica. L’utile netto della banca americana è stato pari a 1,76 miliardi di dollari, in progresso dell’11% rispetto agli $1,58 miliardi nello stesso periodo del 2016. L’utile per azione ammonta a 0,87 dollari contro 0,75 lo scorso anno e supera le previsioni degli analisti che in media puntavano a 0,76 dollari.

Migliori del pronostico anche i ricavi di Morgan Stanley che nel trimestre sono stati pari a $9,5 miliardi, in progresso del 7%, mentre le attese si fermavano a $9,09 miliardi. Il RoE della banca risulta del 9,1% contro 10,7% nel primo trimestre del 2017 e 8,3% nel secondo trimestre del 2016. Nel semestre l’utile netto di Morgan Stanley ha raggiunto i $3,7 miliardi, in crescita del 36% rispetto al primo semestre 2016 e i ricavi hanno totalizzato $19,2 miliardi (+15%). Il titolo guadagna il 3% nel preborsa.