MORGAN STANLEY TAGLIA STIME DI QUESTO INDICE. LO SCENARIO PEGGIORE

1 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

Morgan Stanley ha comunicato di aver rivisto al ribasso le stime a dodici mesi dello S&P 500. Secondo gli ultimi calcoli, l’indice americano si attesterà a 2.200 punti dai 2.275 punti stimati in precedenza. Se questo è lo scenario base, la banca Usa non esclude che le cose possano andare peggio, spingendo lo S&P 500 fino a 1.500 punti (bear scenario) dagli attuali 1940, registrati all’avvio delle contrattazioni odierne. Le nuove stime prendono le mosse da un peggioramento atteso della crescita, un aumento dell’inflazione e l’incremento ripetuto dei tassi da parte della Fed. (mt)