Moody’s taglia le stime sulla crescita mondiale: “tsunami economico senza precedenti”

24 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Gli analisti di Moody’s Analytics rivedono al rialzo le stime sulla crescita globale, prendendo atto che la pandemia di coronavirus ha provocato “uno tsunami economico globale” che ha colpito prima la Cina e gran parte dell’Asia all’inizio dell’anno, poi l’Europa alcune settimane fa e ora sta colpendo gli Stati Uniti, rendendo necessaria la chiusura di tutte le attività non essenziali’.

Secondo gli esperti si tratta di “una improvvisa battuta d’arresto dell’economia  che è senza precedenti’.

Riviste al ribasso le previsioni per il Pil mondiale: nel 2020 è atteso a -0,4%, contro il +2,6% di gennaio, mentre quello dell’Eurozona è visto a -2,7% nell’anno, contro il +1,3% precedente.

Per gli Stati Uniti è atteso ora un -0,5% nel 2020 (da +1,8%) e per la Cina un +1,7% (da +6,2%).