Moody’s lancia allarme recessione: Pil mondiale giù nei prossimi 12-18 mesi

16 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

C’è una possibilità “alta” che una recessione possa colpire l’economia globale nei prossimi 12-18 mesi e che i politici non siano in grado di invertire tale rotta. È l’allarme lanciato da Mark Zandi, capo economista di Analytics di Moody in un’intervista alla CNBC, secondo cui “se tale scenario sarà evitato, si avrà comunque un forte rallentamento dell’economia”.

Uno scenario, quello della recessione che, secondo Zandi, potrebbe essere evitato solo in presenza di una soluzione positiva della guerra tariffaria tra Cina e Usa e della Brexit. Una mano potrebbe arrivare – secondo l’economista – dalla prosecuzione delle politiche espansive da parte delle banche centrali.