Moody’s abbassa outlook su sistema creditizio globale da stabile a negativo

11 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

“In Italia l’avanzata dei partiti populisti su ambo i lati dello spettro politico ha distratto i policymakers dall’attuare le riforme necessarie per risolvere gli impedimenti di lungo periodo alla crescita”.

Così si legge in un rapporto pubblicato questa mattina da Moody’s sui profili di credito dei bond sovrani a livello globale, in cui l’agenzia di rating ha comunicato di aver abbassato da stabile a negativo il giudizio sull’outlook sul merito creditizio globale per il 2020, cosa che riflette “le aspettative sulle condizioni che determineranno l’andamento del debito sovrano nei prossimi 12-18 mesi”.

“Il contesto geopolitico sta esacerbando il graduale rallentamento dei trend di crescita del Pil, aggravando i colli di bottiglia strutturali di lungo periodo e aumentando i rischi di shock economici o finanziari”.