Monito Parlamento Ue: “Mancanza di trasparenza negli stress test”

16 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Gli stress test devono riflettere meglio i rischi effettivi e devono entrare nella metodologia elementi dinamici come gli effetti di contagio. Così nel suo Rapporto sull’Unione bancaria il Parlamento Ue, rapporto votato ieri a larga maggioranza.

Il parlamento inoltre denuncia la mancanza di trasparenza degli stress test e invita la Vigilanza a fare degli derivati e degli asset liquidi una priorità e a pubblicare i risultati dei suoi test per rafforzare la fiducia nel mercato.