Ministro Calenda: “La Rai va privatizzata”

27 Novembre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) -La Rai va privatizzata e va dato il canone a chiunque fa progetti che hanno un valore di servizio pubblico. Così il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda su La7 durante la trasmissione Faccia a faccia.

“Alla gente che guarda la televisione interessa avere il prodotto non chi lo offre. I politici si divertono un mondo a dire che un programma fa schifo, che un altro funziona. Ma le pare che il compito di un politico è fare il critico?A chi fa un lavoro di servizio io do quei soldi. Ma è la mia idea e non succederà mai”.

A rispondere al ministro il sottosegretario Antonello Giacomelli a margine della Leopolda:

“E’ una idea personale di Calenda, come ha detto lui stesso. Io penso ci sia ancora più bisogno del servizio pubblico e complessivamente del ruolo che la Rai e solo la Rai garantisce. E più in generale non condivido le privatizzazioni di asset strategici del paese  altrimenti, come la storia dimostra e come Calenda sa bene, bisogna poi ricorrere al golden power per limitare i danni”.