Milano, corruzione: 13 arresti legati alla costruzione della metropolitana

23 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

Un’indagine per corruzione legata ai contratti per la costruzione della metropolitana a Milano è sfociata questa mattina in 13 arresti che includono dirigenti dei rami italiani delle aziende Siemens e Alstom. Le misure cautelari scattate oggi prevedono la custodia in carcere per 12 indagati e un arresto domiciliare.

In tutto risultano indagati nella vicenda, estesa in un arco temporale che va dall’ottobre 2018 al luglio 2019, 30 persone e 8 società. In questo periodo “sono state registrate promesse in denaro pari a 125mila euro oltre a diverse utilità quali prestazioni di servizi e benefit vari”, nell’ambito di 8 gare d’appalto di importo complessivo superiore ai 150 milioni di euro. Gli investigatori hanno descritto “decine di episodi corruttivi e di turbativa d’asta maturati in particolare nel settore degli appalti per l’innovazione e la manutenzione”.