Mercati emergenti: prestiti in valuta estera raggiungono nuovi picchi

30 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Continua a crescere, complice le strette monetrie, l’ammontare di prestiti denominati in valuta estera nei mercati emergenti.

Secondo gli gli ultimi dati della Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI), il credito in dollari USA a favore di mutuatari non bancari al di fuori degli Stati Uniti ha toccato $ 11,5 trilioni alla fine di marzo, con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente.

Anche il credito in euro è in forte crescita, con un aumento del 10% annuo, con un valore totale di € 3,1 trilioni ($ 3,6 trilioni).