McKinsey: 3 nuovi senior partner per la sede italiana

3 Agosto 2020, di Massimiliano Volpe

McKinsey ha annunciato l’elezione di 3 nuovi Senior Partner della sede italiana. Si tratta di Pasquale Gissi (servizi finanziari), Matteo Zanin (largo consumo) e Stefano Zerbi (retail e largo consumo). Sale così a 63 il numero dei soci – Partner e Senior Partner – del Mediterranean Office della società di consulenza manageriale, che include Italia, Grecia e Israele. L’Ufficio si è contraddistinto negli ultimi anni per una forte crescita e per i rilevanti investimenti nei settori digital, advanced analytics e transformation.

Pasquale Gissi, 40 anni, in McKinsey dal 2005, affianca le principali istituzioni finanziarie su diverse tematiche strategiche, finanziarie, organizzative e di innovazione. Guida la practice Banking ed è responsabile di McKinsey Transformation per l’area del Mediterraneo. Prima di entrare in McKinsey, ha maturato esperienze nell’investment banking e in alcuni fondi di investimento. Ha conseguito una laurea in Economia presso l’Università Commerciale L. Bocconi e ha completato il suo percorso di formazione all’estero.

Matteo Zanin, 41 anni, in McKinsey dal 2003, è tra i responsabili a livello globale della practice dei beni di largo consumo. Serve le principali aziende del settore in Emea, Asia e Nord America, principalmente su temi strategici, commerciali e organizzativi. Laureato in Ingegneria Gestionale all’Università di Modena e Reggio Emilia, ha conseguito un MBA presso Insead.

Stefano Zerbi, 45 anni, in McKinsey dal 2006, affianca le maggiori aziende operanti nel settore retail e dei beni di largo consumo su temi strategici e commerciali. È tra i responsabili a livello globale della practice Retail, in cui guida le attività digital & analytics per l’Emea. Prima di entrare in McKinsey, ha lavorato presso Alenia e Whirlpool. Ha conseguito una laurea in Ingegneria Aerospaziale e un Mba presso Sda Bocconi.