Marte: partita missione ExoMars, con tanta Italia a bordo

14 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

BAIKONUR (WSI) – Via libera ufficiale alla missione ExoMars, il viaggio verso il pianeta rosso a caccia di tracce di vita che parte dalla base russa di Baikonur, nel Kazakistan. Una missione europea ma soprattutto made in Italy.

Tutto è pronto per il conto alla rovescia del razzo Proton a cui assisteranno circa 200 fra tecnici e ingegneri specializzati italiani. La sonda raggiungerà Marte dopo solo sette mesi di viaggio, entrando in orbita marziana intorno alla metà di ottobre e 3 giorni prima di entrare in orbita, dalla navicella si staccherà il modulo EDM (Entry Descent and Landing Demonstrator Module), ribattezzato anche modulo Schiaparelli, in onore di Giovanni Virginio Schiaparelli, l’astronomo italiano noto per i suoi studi su Marte di fine Ottocento. Dopo essersi posato sulla superficie, il modulo inizierà una fase di raccolta dati che dovrebbe durare alcuni giorni.