Dal Mef gli uomini-chiave della Lega annunciano: “La manovra è pronta, votiamo e realizziamola”

12 Agosto 2019, di Alberto Battaglia

I due uomini chiave della Lega presso il ministero dell’Economia hanno affermato che gli elementi di fondo della manovra economica sono ormai messi a punto. “La manovra per il 2020 è pronta, andiamo al voto e con la fiducia degli elettori la attueremo”, ha detto il sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci; fra gli obiettivi “alcune importanti misure fiscali di semplificazione e riduzione della pressione fiscale sono già delineate: l’abolizione della Tasi e il pagamento della nuova Imu con bollettino F24 precompilato, che recupererebbe un’evasione fiscale di circa 5,1 miliardi di euro o la cancellazione del doppio binario fiscale Irap/Ires, con l’abrogazione dell’Irap e la trasformazione dell’Ires in imposta regionale”.

“Al centro della manovra finanziaria metteremo le imprese, con misure già pronte e che, una volta varate, libereranno le energie del Paese”, ha detto il viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia, “con la flat tax al 15%, il saldo e stralcio per le aziende in crisi certificata, la cancellazione dell’ISA per il commercio toglieremo il freno a mano allo sviluppo e daremo risposte, rapide e concrete”.