Manipolazione Libor: sei broker scagionati, uno ancora sotto giudizio

27 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

Sono stati alla fine scagionati sei broker che erano accusati di frode nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta manipolazione dei tassi interbancari del Libor. Il tribunale di Southwark ha preso la decisione di liberare sei imputati, mentre la giuria si deve ancora esprimere su un altro gestore, Darrell Read di Icap.

Al termine di 15 settimane del processo voluto dall’Ufficio delle Frodi britannico, sei broker tra cui Tom Hayes, che ha lavorato per UBS e Citigroup, che erano accusati di essersi messi d’accordo per manipolare i tassi di interesse sul Libor. Ci è voluto però solo un giorno alla giuria per ritenerli non colpevoli. Secondo gli inquirenti i sei si erano scambiati le previsioni di alcuni trader che si erano cimentati nel provare a dare il numero a cui il tasso del Libor si sarebbe attestato in una determinata giornata.