M5S raccoglie le firme per il referendum sull’euro (ma non è priorità del programma esteri)

5 Aprile 2017, di Alberto Battaglia

Il M5s ha “raccolto le firme per fare un referendum consultivo sulla moneta unica”: lo ha annunciato Roberto Fico in una conferenza stampa, presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, “serve un grosso dibattito pubblico che ci è stato negato al momento dell’entrata in vigore della moneta unica”.
In queste ore sono in corso di votazione sulla piattaforma Rousseau, fino alle 19, le 3 priorità punti del programma di politica estera del Movimento: a sorpresa, però, non è inclusa la posizione da assumere nei confronti della moneta unica. In tema di crisi dell’Eurozona ci si limita citare fra le opzioni “Un’Europa senza austerità: Il Movimento 5 Stelle si farà promotore di un’alleanza con i Paesi dell’Europa del sud per superare definitivamente le politiche di austerità e rigore, facendo fronte comune per ottenere una profonda riforma dell’eurozona e dell’Unione Europea”.