Lombardia, Cna: “Con il Covid-19 il Pil cederà il 9,6% quest’anno”

9 Novembre 2020, di Alberto Battaglia

Il Pil lombardo cederà il 9,6% nel 2020: è quanto risulta dalle ultime stime di Cna Lombardia. Consumi ed investimenti andrebbero a ridursi rispettivamente del 9,1 e del 13,6%. Al termine del 2021 la Regione potrebbe essere risalita ad un livello di Pil inferiore del 3,6% rispetto al 2019.

“Apprezziamo l’impianto del decreto varato dal governo con il Consiglio dei Ministri del 6 novembre. Bene l’allargamento e l’incremento dei ristori, ma ci vogliono molte molte più risorse”, ha commentato il presidente di Cna Lombardia, Daniele Parolo.

 Cna Lombardia chiede con forza, per le imprese chiuse delle zone rosse, l’individuazione di un periodo d’imposta da azzerare completamente in relazione al regime del fermo delle attività.  “Non basta congelate, non basta rinviare, occorre azzerare le imposte per gli operatori economici chiusi nelle zone rosse, naturalmente in relazione temporale al periodo di chiusura”, ha dichiarato Parolo.