Libia, partite da Misurata le ultime armi chimiche presenti nel Paese

30 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

E’ stata caricata la nave cargo contenente le ultime armi chimiche della Libia: si conclude così l’eliminazione dell’arsenale conservato nel Paese sotto la supervisione Onu con la quale la Libia si era impegnata, nel 2004, a smantellare 24 tonnellate di gas mostarda, 1.390 tonnellate di precursori chimici e oltre 3.500 bombe a testata chimica. La notizia è stata annunciata dal vicepremier libico Mussa el-Koni. La nave cargo danese è salpata dal porto di Misurata con a bordo 23 contenitori di sostanze chimiche e si sta dirigendo verso la Germania. Le ultime armi si trovavano nella regione di Jafa, 200 chilometri a Sud di Sirte, ex avamposto dell’Isis nel quale sono ancora in corso le operazioni dell’esercito libico.