Lega Nord: conti correnti bloccati. Colpa di Bossi e Belsito

15 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI)  – Bloccati i conti correnti della Lega Nord per effetto della condanna comminata dal Tribunale di Genova a Umberto Bossi e Francesco Belsito per truffa ai danni dello Stato.

I giudici insieme alla condanna dell’ex leader del Carroccio e del suo tesoriere ha predisposto anche la confisca di circa 48 milioni di euro al partito come risarcimento per i rimborsi elettorali riscossi ingiustamente.

“Un attacco senza precedenti alla democrazia, un atto unico nella storia della Repubblica, una scheggia della magistratura ci vuole mettere fuori gioco. Al momento non abbiamo soldi per pagare la festa di Pontida, che però si farà. (…) Se pensano di spaventare o fermare la Lega si sbagliano”.

Così il leader della Lega Nord Matteo Salvini.