Lavoro Usa, a novembre crescono offerte e assunzioni

10 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

Buone notizie arrivano dal fronte macro Usa. Le scorte di magazzino all’ingrosso sono aumentate dell’1% mentre il numero di offerte di lavoro, pur restando invariato, ha offerto segnali di solidità nel mercato del lavoro americano. Stando al sondaggio Jolts (Jobs openings and labor turnover survey) ci sono stati 5,5 milioni di posizioni apertasi nell’ultimo giorno del mese di novembre, un livello dell’1,3% più alto rispetto a ottobre.

Il numero di assunzioni, che negli ultimi tempi non aveva dato segnali incoraggianti, essendo interpretato come dimostrazione delle difficoltà incontrate dal datore di lavoro nel trovare la persona giusta per un dato incarico, è cresciuto dell’1,1% a quota 5,2 milioni. È salito anche, a quota 3,1 milioni di unità, il numero di americani che ha deciso volontariamente di abbandonare il proprio posto di lavoro, segnale della fiducia del dipendente medio di trovare un altro lavoro sul mercato.