Lavoro, taglio cuneo contributivo per facilitare assunzione giovani

18 Luglio 2017, di Livia Liberatore

Il Governo pensa alle misure per facilitare l’assunzione dei giovani. Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha detto che sono in corso di valutazione possibili interventi per abbassare il cuneo contributivo, “stabilmente nel tempo, rendendo la misura definitiva”. Secondo il Sole 24 ore la proposta più gettonata da inserire in legge di bilancio sarebbe un abbattimento del 50% dei contributi a carico dei datori per due o tre anni.

Il ministro è intervenuto anche sui dati diffusi ieri dalla Commissione europea sull’alta percentuale di Neet nel nostro Paese, giovani che non studiano né lavorano, dicendo che servono “politiche di accompagnamento” per facilitare l’incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro.