Lavoro: record di licenziamenti a marzo negli Usa, livello più alto da gennaio 2009

2 Aprile 2020, di Alessandra Caparello

Nuove non buone sul fronte lavoro dagli Stati Uniti. Dopo il dato sulle richieste di disoccupazione che toccano un nuovo record, anche i licenziamenti sono in forte aumento.

Nel mese di marzo, secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno tagliato circa 222.288 posti di lavoro. Un taglio di ben il 292% dal mese di febbraio, il livello più alto da gennaio 2009 in piena crisi economica.