L’Aifa raccomanda “l’uso preferenzale” di Astrazeneca per gli over 60

8 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

l vaccino anti-Covid Vaxzevria prodotto da Astrazeneca è raccomandato per le persone al di sopra dei 60 anni: è quanto si legge nella circolare diramata dall’Aifa (Autorità italiana del farmaco) alle regioni:

“Sulla base delle attuali evidenze, tenuto conto del basso rischio di reazioni avverse di tipo tromboembolico a fronte dell’elevata mortalità da COVID-19 nelle fasce di età più avanzate si rappresenta che è raccomandato un suo uso preferenziale nelle persone sopra i 60 anni”.

E questo perché l’associazione con gli eventi trombotici “non è stata riscontrata nei soggetti di età superiore a 60 anni, nei quali l’incidenza dei casi a seguito della vaccinazione risulta addirittura inferiore rispetto a quella attesa”.

Al contrario, “non sono stati identificati analoghi segnali di rischio” di eventi trombotici “per i vaccini a mRNA”, come Pfizer e Moderna, “mentre ancora possibile esprimere un giudizio in merito ad altri vaccini che utilizzano piattaforme vaccinali virali”.

Viene ribadito, inoltre, che “chi ha già ricevuto una prima dose Vaxzevria, può completare il ciclo col medesimo vaccino”.