Lagarde: “Ripresa è disomogenea e incerta”

21 Settembre 2020, di Alberto Battaglia

Nell’Eurozona “la riprese economica resta molto incerta, disomogenea ed incompleta… tutto dipenderà dall’evoluzione della pandemia e dalle misure di contenimento” adottate dai Paesi: è quanto affermato dalla presidente della Bce, Christine Lagarde, intervenuta all’Assemblea Parlamentare franco-tedesca.

“L’incertezza del contesto attuale richiede una valutazione molto attenta delle informazioni in arrivo, compresi gli sviluppi dei tassi di cambio, in relazione alle conseguenze sulle prospettive d’inflazione nel medio termine” e in quest’ottica “il Consiglio Direttivo è pronto ad adeguare, come opportuno, tutti i suoi strumenti, per assicurare la convergenza dell’inflazione verso il suo obiettivo… Se vengono intraprese le azioni giuste ora questa crisi può essere un’opportunità per noi per creare le condizioni per una crescita più inclusiva, più verde e più digitale”, ha concluso Lagarde.