La Russia dietro l’attacco hacker alle centrali nucleari Usa

7 Luglio 2017, di Livia Liberatore

Secondo il New York Times un gruppo di hacker avrebbe preso di mira gli impianti nucleari statunitensi, tra cui quello di Wolf Creek in Kansas. Dietro l’attacco informatico ci sarebbe la Russia, scrive Bloomberg citando tre fonti anonime. Le finalità non sono ancora note (spionaggio o sabotaggio) ma l’attacco ha generato la preoccupazione che gli aggressori stessero cercando vulnerabilità nella rete elettrica. Hacker russi sono in precedenza entrati nelle reti dell’elettricità in Ucraina e sembrano testare strumenti sempre più avanzati per interrompere le linee elettriche.