La giornalista che sgambettò un migrante rischia cinque anni (VIDEO)

8 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

La giornalista ungherese che un anno fa fu ripresa mentre faceva lo sgambetto a migrante in fuga nel Paese, col suo bambino in braccio, è stata formalmente incriminata per il tale gesto dalla magistratura ungherese e rischia fino a cinque anni di carcere per “disturbo all’ordine pubblico”. Il video che ritraeva la reporter, Petra Laslzo, aveva fatto il giro del mondo per quello che era apparso come un gesto chiaramente xenofobo. Questo elemento non è stato ravvisato nell’accusa della magistratura, in quanto il reato contestato si riferisce semplicemente all’indignazione recata nei presenti, ma non “motivato da considerazioni etniche o dallo status di migrante delle persone colpite”. Laslzo in seguito al suo gesto è stata licenziata dalla testata per la quale lavorava la N1TV.