JP Morgan, pagamenti transfrontalieri sulla blockchain estesi a più di 75 banche

25 Settembre 2018, di Daniele Chicca

JP Morgan ha esteso a più di 75 banche la possibilità di effettuare pagamenti sulla rete blockchain, la tecnologia decentralizzata e trasparente alla base delle criptovalute. Anche Société Générale e Santander prenderanno parte al piano della banca americana volto a rendere più rapidi e sicuri i pagamenti transfrontalieri. Si tratta dell’applicazione della blockchain più grande al mondo mai concepita.

A maggio JP Morgan aveva chiesto di ottenere una licenza per effettuare pagamenti P2P tra diverse banche usando la blockchain. La banca spagnola Santander era stata la prima, nell’aprile di quest’anno, a offrire ai clienti un servizio che tramite il libro mastro della blockchain rende possibile l’esecuzione di transazioni di denaro internazionali in un giorno di tempo o nella maggior parte dei casi anche in giornata.