Jp Morgan condannata a pagare 4 miliardi a una vedova

27 Settembre 2017, di Alberto Battaglia

Jp Morgan Chase è stata condannata pagare 4 miliardi di dollari di danni per via della gestione degli immobili compiuta per conto di un ex dirigente della American Airlines. La giuria di Dallas (Texas) che ha inflitto la condanna ha scoperto che ha scoperto che la banca ha commesso frodi, ha violato il suo dovere fiduciario e ha rotto un contratto di pagamento ai danni della famiglia di Max Hopper. Quest’ultima nel 2010 aveva assunto la banca per l’amministrazione del patrimonio immobiliare, del valore di 19 milioni di dollari. I danni dovranno essere pagati alla vedova dell’Hopper, la quale afferma che “la più grossa banca della nazione” l’ha trattata “orribilmente”. Jp Morgan è convinta che il verdetto verrà ribaltato.