Johnson: “Per il Regno Unito una nuova età dell’oro è a portata di mano”

19 Dicembre 2019, di Alberto Battaglia

Boris Johnson, nel corso del suo intervento programmatico pronunciato oggi al parlamento, ha promesso che il suo governo darà il via alla “più grande trasformazione nele infrastrutture dall’età vittoriana”, raggiungendo accordi commerciali in tutto il mondo e creando posti di lavoro a livello nazionale. In merito alla Brexit, la cui scadenza è fissata al 31 gennaio 2020, Johnson ha affermato che il Regno Unito ha l’opportunità di “rinnovarsi” e ha annunciato una nuova “età dell’oro”.

“Questo non è un programma per un anno o un Parlamento, è un progetto per il futuro della Gran Bretagna: immagina dove potrebbe essere questo paese tra 10 anni”, ha detto il premier, “non credo sia vanaglorioso o non plausibile affermare che una nuova età dell’oro per questo Regno Unito è a portata di mano.