Ivass: polizze RC auto in calo, 150 euro circa nel 2015

16 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In calo nel 2015 i premi RC auto anche se, come sottolinea il presidente dell’Ivass Salvatore Rossi “Il caso Italia con polizze auto care e un alto tasso di frodi non è risolto”.

Nella relazione annuale il numero uno dell’Ivass sottolinea i segnali rafforzamento e miglioramento che ci sono stati con i prezzi medi delle polizze che sono scesi del 7,5%, riducendo il divario tra Italia e altri paesi Ue come Francia, Spagna e Germania , arrivando dai 234 euro del 2011 a 150 euro circa di oggi.
A pesare sulla riduzione dei costi l’attività anti frode delle compagnie assicurative.

I premi per tutti gli altri rami danni sono cresciuti però ma finiscono per coprire solo il 12%. Rossi ricorda come presto verrà lanciato il nuovo Aia, Archivio integrato antifrode che integra sette banche dati, raccogliendo 1 miliardo e mezzo di singole informazioni su veicoli, patenti, polizze e immatricolazioni.

“Disporre dell’Aia è come passare da arco e frecce a un cannone a lunga gittata: il risparmio sui costi e sui premi dovrebbe essere ben maggiore”.

Tra gli altri dati evidenziati da Rossi anche le polizze vita unit-linked, quelle più “finanziarizzate”, con premi che hanno raggiunto 32 miliardi (da 22 miliardi nel 2014). Per le polizze vita tradizionali a prevalente contenuto obbligazionario e con rendimenti minimi garantiti, i premi sono invece scesi a 76 miliardi dagli 82 del 2014.