Italia: nasce un secondo comitato tecnico per la stabilità finanziaria

9 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Si chiama Comitato per le politiche macroprudenziali e la sua attuazione è affidata a un decreto del ministero dell’Economia. Il nuovo organismo, introdotto con la legge di delegazione europea 2015 che è stata approvata pochi giorni fa dal Senato, dovrà occuparsi sostanzialmente di stabilità finanziaria e inviare raccomandazioni vincolanti al Parlamento e rendendo pubblici, eventualmente, i casi di mancata applicazione dei suggerimenti.

Obiettivo del Comitato – che potrebbe sembrare un doppione del Comitato per la Stabilità finanziaria  – è creare a livello dei singoli Paesi Ue una camera di compensazione in grado di valutare eventuali situazioni di crisi, dallo spread alle banche) anche con opportuni poteri di indagine e rimediarvi in anticipo.