Italia: inflazione a luglio (finale) rivista al ribasso a -0,4% su base annua

12 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Per il terzo mese consecutivo l’inflazione in Italia è negativa (non era così da giugno 2016). Secondo la lettura finale dell’Istat, nel mese di luglio, l’indice dei prezzi ha registrato una diminuzione dello 0,2% su base mensile e dello 0,4% su base annua (da -0,2% del mese precedente). La stima preliminare era -0,3%.

Questo andamento, spiega l’istituto di statistica nazionale, continua a essere la sintesi di dinamiche opposte: forti flessioni, seppur meno ampie rispetto a giugno, dei prezzi degli energetici e crescita, più debole rispetto al mese precedente, di quelli degli alimentari. Il contestuale ulteriore rallentamento dei prezzi dei servizi (causato per lo più da quelli relativi a trasporti e da quelli ricreativi, culturali e per la cura della persona), frena l’inflazione di fondo che perde tre decimi di punto, sia al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia al netto dei soli energetici, attestandosi rispettivamente da +0,7% a +0,4% e da +0,9% a +0,6%.