Istat: tasso disoccupazione in crescita. Numero occupati torna ai livelli pre-crisi

31 Agosto 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Cresce a luglio il tasso di disoccupazione in Italia di 0,2 punti percentuali rispetto a giugno, arrivando all’11,3 per cento.

Cresce anche la disoccupazione giovanile al 35,5%. L’aumento della disoccupazione nell’ultimo mese coinvolge esclusivamente le donne (+4,6%) a fronte di una stabilità tra gli uomini. Il tasso di disoccupazione maschile si attesta al 10,3% (-0,1 punti percentuali), mentre quello femminile sale al 12,8% (+0,5 punti).
Accanto all’aumento della disoccupazione si accompagna l’aumento dell’occupazione. Secondo l’Istat inoltre su base annua si conferma la tendenza all’aumento del numero di occupati (+1,3%, +294 mila), la crescita interessa uomini e donne e riguarda i lavoratori dipendenti (+378 mila, di cui +286 mila a termine e +92 mila permanenti), mentre calano gli indipendenti (-84 mila). A crescere sono gli occupati ultracinquantenni (+371 mila) e i 15-24enni (+47 mila), a fronte di un calo nelle classi di età centrali (-124 mila). Negli ultimi due mesi il numero di occupati ha superato il livello di 23 milioni di unità, soglia oltrepassata solo nel 2008, prima dell’inizio della crisi.