Istat: pressione fiscale ferma al 41,8%, cala risparmio

3 Ottobre 2017, di Mariangela Tessa

Resta ferma al 41,8% la pressione fiscale in Italia nel secondo trimestre. Si tratta dello livello dell’analogo periodo dell’anno precedente. Lo comunica l’Istat che rende noto che il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,4%.

Di conseguenza, la propensione al risparmio è diminuita di 0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, scendendo al 7,5%. Il potere d’acquisto delle famiglie consumatrici è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente, a fronte di un aumento dello 0,2% sia del reddito disponibile, sia del deflatore implicito dei consumi.