Istat: inflazione negativa a maggio, prima volta dal 2016

15 Giugno 2020, di Mariangela Tessa

Nel mese di maggio l’inflazione in Italia torna negativa per la prima volta da ottobre 2016. Lo annuncia l’Istat, spiegando che l’indice dei prezzi al consumo ha registrato una diminuzione dello 0,2% sia su base mensile sia su base annua, con una revisione al ribasso rispetto al -0,1% della stima preliminare. Ad aprile la variazione tendenziale era stata nulla.

A determinare questo andamento è soprattutto la forte flessione dei prezzi dei carburanti (una delle componenti più volatili del paniere). I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona rallentano lievemente da +2,5% a +2,4%.

L’inflazione acquisita nel 2020 è pari a -0,1% per l’indice generale e a +0,6% per la componente di fondo.

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dello 0,3% sia su base mensile sia su base annua (da +0,1% del mese precedente); la stima preliminare era -0,2%.