Istat: in frenata prezzi al consumo, calo peggiore da quasi due anni

29 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Frena a settembre l’inflazione in Italia e secondo quando rende noto l’Istat l’indice dei prezzi al consumo dopo la volata di agosto 2016  (+1,2%) segna un modesto 1,1% su base annua.

Il dato è in calo invece su base mensile dello 0,3% nei dati preliminari. E’ il calo congiunturale peggiore da circa due anni, ossia da novembre 2015.

“La diminuzione su base mensile dell’indice generale è dovuto principalmente al calo dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (-4,6%) e, in misura minore, alla diminuzione di quelli dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-0,8%), il cui andamento in entrambi i casi è influenzato da fattori stagionali. L’inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,3% per l’indice generale e +0,8% per la componente di fondo. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,5% su base mensile e dell’1,2% su base annua (era +0,6% ad agosto)”.