Istat: imprese in affanno, il 40% delle micro imprese a rischio sopravvivenza

7 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

La crisi colpisce pesantemente le imprese italiane.  Il 38,8%, afferma l’Istat, ha denunciato l’esistenza di fattori economici e organizzativi che ne mettono a rischio la sopravvivenza nel corso dell’anno.

Il pericolo di chiudere l’attività è più elevato tra le micro imprese (40,6%, 1,4 milioni di addetti) e le piccole (33,5%, 1,1 milioni di occupati) ma assume intensità significative anche tra le medie (22,4%, 450 mila addetti) e le grandi (18,8%, 600 mila addetti).