Istat, dati provvisori mostrano un calo “marcato” dell’occupazione ad aprile

3 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

L’occupazione ha proseguito il trend in peggioramento nel mese di aprile, con una ulteriore forte crescita dell’inattività. Lo rivelano i dati preliminari pubblicati dall’Istat. “La diminuzione dell’occupazione (-1,2% pari a -274mila unità) è generalizzata: coinvolge donne (-1,5%, pari a -143mila), uomini (-1,0%, pari a -131mila), dipendenti (-1,1% pari a -205mila), indipendenti (-1,3% pari a -69mila) e tutte le classi d’età, portando il tasso di occupazione al 57,9% (-0,7 punti percentuali).

Il tasso di disoccupazione scende al 6,3% (-1,7 punti) e, tra i giovani, al 20,3% (-6,2 punti).

Generalizzata anche la crescita del numero di inattivi (+5,4%, pari a +746mila unità). Il tasso di inattività si attesta al 38,1% (+2,0 punti).

Le persone in cerca di lavoro calano in misura consistente nell’arco dei dodici mesi (-41,9%, pari a 1 milione 112mila unità), mentre aumentano gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+11,1%, pari a +1 milione 462mila).